Nelson Mandela (foto InfoPhoto) compie oggi 95 anni e nonostante la sua degenza in ospedale, che ormai dura da diverso tempo a causa di un’infezione polmonare, il popolo sudafricano è pronto ad onorarlo e celebrarlo come serve per un uomo che ha riscritto la storia del paese. Il presidente sudafricano Jacob Zuma, nella tarda serata di ieri, ha confermato che Mandela rimarrà in ospedale a Pretoria “ma i medici hanno confermato che la sua salute migliora costantemente”. E oggi via alle celebrazioni per il suo compleanno: non solo in Sudafrica, ma in tutto il mondo, visto che nel 2000 le Nazioni Unite hanno dichiarato il 18 luglio “Mandela Day”.

L’obiettivo è quello di incoraggiare le persone a compiere buone azioni. Si parte con una riunione speciale dell’Assemblea Generale dell’Onu a New York; saranno presenti, tra gli altri, anche l’ex presidente Usa Bill Clinton, il reverendo Jesse Jackson, l’artista e l’attivista Harry Belafonte e Andrew Mlangeni. Il segretario Ban Ki-moon: “Celebriamolo compiendo azioni a favore degli altri”. Il Nelson Mandela Center of Memory ha chiesto che nella giornata di oggi tutte le persone donino 67 minuti al volontariato come 67 sono gli anni che Mandela ha dedicato al suo Paese come attivista politico.

A Mandela sono arrivati gli auguri anche del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Intanto Zindzi Mandela, figlia dell’ex leader, ha annunciato: “Mio padre ha fatto grandi progressi, potrebbe presto essere anche dimesso”. Mandela è ricoverato in ospedale a Pretoria dall’8 giugno scorso.