Oggi il premier Conte si presenterà alla Camera per ricevere la fiducia da parte dei gruppi parlamentari: Lega e Fdi in piazza contro il governo con chi vuole urlare “non nel mio nome”. Dopo la presentazione dei Ministri, il primo consiglio ora il Governo incontrerà per la prima volta le aule e sarà proprio il Premier Conte che dovrà parlare ai parlamentari e ricevere la loro fiducia.  Interesse e curiosità desta proprio il discorso di Giuseppe Conte che dovrà essere molto distante da quello fatto durante l’esperienza di governo Giallo-Verde  e indiscrezioni vorrebbero che sia molto incentrato sul tema della responsabilità e del “per il Paese”.

Pare che non si parlerà del passato e non verrà nominato Salvini, di certo illustrerà il programma in condivisione – altra parola d’ordine – con il Pd. Quei 29 punti di cui tanto si è detto nei giorni della trattativa e che adesso Conte vuole spiegare riempiendoli di contenuti. “Europeista e atlantico”, definirà il suo governo; e racconterà alle Camere della prossima missione a Bruxelles per affrontare la questione migranti e soprattutto della gestione della manovra finanziaria.

Nicola Zingaretti, dal palco della festa dell’Unità di Ravenna, dice: ”A Conte chiediamo lealtà e saremo leali, tutti dobbiamo essere convinti che tra nemici non si governa per il bene dell’Italia e quindi dobbiamo cambiare passo”.

Le opposizioni saranno invece di Palazzo e di Piazza infatti  Lega e Fratelli d’Italia hanno chiamato il popolo italiano non soddisfatto dell’esecutivo Movimento 5 Stelle – Pd in piazza Montecitorio per una manifestazione con il tricolore e senza simboli di partito durante la fiducia al governo. Forza Italia non sarà in piazza ma dirà no al Governo, no anche da parte di Calenda ma per altre ragioni.