Il premier Giuseppe Conte ritiene Angela Merkel un nome perfetto per ricoprire il ruolo di Presidente della Commissione Europea, peccato che lei non voglia. In un’intervento al Forum organizzato dall’agenzia Ansa, il Presidente del Consiglio ha parlato dei possibili candidati alla Presidenza della Commissione Europea dicendo “la ancelliera tedesca Angela Merkel sarebbe un ottimo candidato per la presidenza della Commissione Ue ma, a quanto ne so, lei stessa non pensa a questo impegno”. Il premier del governo giallo-verde infatti riconosce alla Merkel grandi doti politiche e “gode di grande credibilità sul piano dell’esperienza, della gestione di dossier molto complicati ed è protagonista di un lungo arco di attività politica”.

Conte ha poi confermato che la lettera di risposta alla Commissione sulla procedura d’infrazione è pressoché pronta, si dice ottimista e vuole che questo momento sia vissuto non come una prova di forza ma di lealtà da parte dell’Italia alle istituzioni europee.

Riguardo alla presenza dell’Italia in Europa, Conte auspica una posizione di rilievo dicendo: “noi rivendichiamo una posizione di primo piano, un portafogli economico. Non chiederò per ragioni di eleganza gli Affari economici, in un momento di confronto sulla procedura d’infrazione, ma un altro portafogli economico consistente lo rivendichiamo”.

Insomma per il Presidente del Consiglio è tempo di rivedere le regole europee.