In mostra alla Spezia, presso l’Arsenale della Marina militare, l’esposizione sui 140 anni di storia della tecnologia navale italiana denominata da “Cavour alla Cavour”. La mostra si presenta su oltre 200 metri di percorso corredato da foto d’epoca, modelli storici attrezzature originali, schede tecniche, fotografie e filmati esplicativi. L’evento è stato pensato ed organizzato dalla facoltà di ingegneria dell’ateneo di Genova e dalla Marina militare italiana che celebrano così i 140 anni dalla fondazione della Regia scuola superiore navale di Genova. Già dal titolo della mostra sono evidenti i due estremi fra i quali è racchiusa la mostra ovvero la costruzione dell’Arsenale navale, fortemente voluto da Camillo Benso Conte di Cavour ed l’entrata in servizio, nell’anno 2009, dell’omonima portaerei italiana prodotta dalla Fincantieri proprio in territorio ligure. Il contrammiraglio Marco Manfredini, direttore dell’arsenale spezzino, ha definito la mostra ”Un’iniziativa significativa in una sede altrettanto significativa, che ha dato tanto alla citta’ e al Paese: proprio qui nel 1887 fu realizzata la prima vasca navale in Italia”. Paola Girdinio, preside della facoltà di ingegneria dell’Università’ di Genova, ha aggiunto che  ”In questa mostra viene riassunto lo sviluppo della tecnologia navale militare e di quella mercantile, nato dalla forte indole innovatrice di Cavour e vuole essere anche uno stimolo a rivitalizzare un settore che può offrire nuove occasioni di ripresa e di sviluppo”. ”In questo momento di crisi della cantieristica e dell’economia in generale, innovare può essere la carta vincente per difendere il primato d’eccellenza conquistato con fatica. Il Distretto ligure delle tecnologie marine, valido contenitore di eccellenze, può essere il mezzo attraverso il quale sviluppare nuove tecnologie”; queste le parole, a commento della mostra, di Lorenzo Forcieri, presidente dell’autorità portuale della Spezia.