Ad una settimana dall’uscita dell’ultimo romanzo di Dan Brown già si registra un nuovo record di vendite. A monopolizzare l’attenzione del pubblico è il nuovissimo Inferno, uscito in contemporanea mondiale lo scorso 14 maggio, un’impresa resa possibile grazie all’opera di 11 traduttori, che da tutta Europa sono giunti alla sede Mondadori di Segrate, per lavorare in totale isolamento in un bunker sotterraneo, al fine di evitare la fuga di notizie. Tutto ciò ha certamente contribuito ad alimentare l’alone di mistero e di trepidante attesa attorno al libro che di fatto, dopo nemmeno 24 ore dall’uscita, era già primo nella classifica libri di Amazon e secondo in quella degli eBook Kindle, risultato d’altronde anticipato dal record di pre-ordini: la versione cartacea è in top 100 da 28 giorni, mentre quella digitale da ormai 91!

Insomma, con una tiratura record di 4 milioni di copie solo negli Stati Uniti, cui si somma il milione della Gran Bretagna e le 600.000 copie italiane, il nuovo romanzo di Dan Brown è senza ombra di dubbio già un bestseller! Per di più, dopo l’edizione inglese e quella italiana, oggi, 23 maggio arriva anche la traduzione in francese! Ma del resto non ci si poteva aspettare altro dall’autore de Il Codice da Vinci, uno dei romanzi più letti di tutti i tempi, e dei bestseller internazionali Il simbolo perduto, Angeli e demoni, La verità del ghiaccio e Crypto,  per un totale di oltre 150 milioni di copie vendute, cui si aggiunge l’enorme successo dei due adattamenti cinematografici, diretti da Ron Howard e interpretati da Tom Hanks, che hanno incassato oltre 1.2 miliardi di dollari!

Dan Brown  torna quindi con un nuovo avvincente thriller, Inferno, incentrato sulle vicende suo più riuscito personaggio: il professore di simbologia di Harvard Robert Langdon, questa volta alle prese con il mondo dantesco in una Firenze quasi magica. Uno splendido viaggio nella letteratura e nelle opere d’arte attraverso passaggi segreti e strumenti tecnologicamente avanzati, in cui Langdon cercherà di salvare il mondo dai misteri che ruotano attorno a uno dei più immortali capolavori letterari: la Divina Commedia di Dante Alighieri.

Tra gli innumerevoli simboli legati al romanzo, curioso della data di uscita del libro: il 14/5/13 altro non è che l’anagramma del pi greco (3,1415), la costante matematica che calcola le dimensioni della circonferenza, un numero che riveste un ruolo importante all’interno della stessa narrazione, un “filo di Arianna” all’interno dei terrificanti gironi infernali (per l’appunto cerchi concentrici in cui Dante suddivide l’inferno).