Il capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi di Maio conferma al Presidente della Repubblica la volontà del suo partito di sostenere il governo giallo-verde e a Salvini chiede “compattezza”. Luigi Di Maio sarebbe stato convocato a colloquio dal capo dello Stato per fare il punto della situazione dopo le elezioni politiche sulla stabilità del governo e sulla maggioranza. Chiarezza e velocità nella maggioranza infatti sono state le due parole chiave affidate da Mattarella al Governo, il Presidente sarebbe preoccupato per la politica urlata anche all’interno delle varie compagini di giallo-verdi. l presidente avrebbe tra l’altro espresso preoccupazione per l’andamento dell’economia e rimarcato la necessità di far quadrare i conti.

Di Maio ha confermato la volontà del Movimento 5 Stelle di proseguire nell’esperienza di Governo e subito dopo l’incontro Luigi ha chiamato l’altro vicepremier, Matteo, per chiedere “compattezza” nell’affrontare la Legge di Bilancio. Di Maio dopo l’incontro al Colle ha detto: “Il governo deve andare avanti per 4 anni, io l’ho sempre detto. Quando non saremo d’accordo su delle cose lo diremo però per fare il bene di questo paese serve una maggioranza compatta”

La telefonata con Salvini ha portato il disgelo all’interno del governo per dare dare stabilità al Paese e soluzioni ai problemi dei cittadini. Sulla telefonata anche Salvini ammette:“Ogni tanto abbiamo idee diverse ma c’è un contratto da onorare, la mia parola vale. Non mi monto la testa nonostante i 9 milioni di voti. Ho voglia di mantenere le promesse che mancano: azzerare la legge Fornero, abbassare le tasse, (non tutto per tutti, ma tanti sì) e andare a ricontrattare il nostro modo di essere parte di questa comunità europea. Voglio continuare orgogliosamente ad essere parte di questa comunità ma senza più il cappello in mano usando per gli italiani i soldi degli italiani”.

Intanto da Bruxelles pare sia in arrivo la lettera che comunica l’apertura della procedura d’infrazione, nel mirino dei commissari Ue il reddito di cittadinanza e quota 100.