Giornata storica per il nostro Paese: la Corte costituzionale si è finalmente pronunciata sul fine vita spiegando che le attuali norme non garantiscono affatto delle tutele adeguate per coloro che si trovano in “situazioni costituzionalmente meritevoli di protezione”. Rinviata, invece, la decisione sul caso Cappato, l’uomo che ha portato Dj Fabo in Svizzera commettendo il reato di aiuto al suicidio. Per conoscere il suo destino bisognerà attendere il 24 settembre 2019: in quell’occasione si terrà la trattazione della questione di costituzionalità dell’articolo 580 del codice penale.

Nel frattempo si vuole consentire al Parlamento italiano di intervenire con una norma ad hoc così da colmare questo vuoto legislativo. Per il legale di Cappato è una decisione storica:

A mia memoria non ha precedenti, perché non si limita a un monito al Parlamento, ma dà un monito con termine, indicando una data entro cui deve legiferare. Si tratta di un modello mutuato dalla Corte costituzionale tedesca, che ha poteri ordinatori nei confronti del Parlamento. Inoltre la Consulta ha evidenziato che nel nostro ordinamento c’è un vuoto di tutela su questo fronte.

Il Pd, tramite il suo capogruppo a Palazzo Madama, si è detto pronto a fare una legge sul fine vita:

In un Paese civile ed europeo, domani mattina tutti i gruppi parlamentari si siederebbero ad un tavolo per concordare una buona legge sul fine vita. Il Pd è disponibile a farlo, ma temo che a quel tavolo saremo soli.

“Serve più che mai adesso aprire il dibattito su un argomento delicato rispetto al quale ci deve essere attenzione e sensibilità. La politica affronti il tema” ha scritto su Twitter il presidente della Camera Roberto Fico.

L’unico no al momento si registra dal senatore di Fi Maurizio Gasparri:

Bisognerà esaminare con attenzione la decisone della Corte Costituzionale. Ma, in ogni caso, non si potrà dar luogo a una legge che consenta l’eutanasia. Sarebbe un’autentica follia che nessuna interpretazione di diritto potrebbe avallare. L’omicidio per legge non ci sarà mai.