Torna alla ribalta il decreto Clima con novità importanti al capitolo “rottamazione auto“. Secondo una nuova bozza visionata dall’Ansa, il decreto prevede un buono di 1.500 euro da spendere per servizi legati alla mobilità in caso di rottamazione di un’auto sino ai modelli Euro 4. Nelle precedenti bozze del decreto che avevano fatto discutere soprattutto per un problema di copertura, il buono doveva essere di 2.000 euro.

Questo incentivo che si affianca a quello già esistente che offre uno sconto sull’acquisto di veicoli ecologici, sarà però disponibile solamente per i Comuni sotto procedura d’infrazione Ue per smog. Trattasi, infatti, di misure per incentivare la mobilità sostenibile nelle aree metropolitane. Si partirà subito visto che il Governo ha deciso di stanziare per il 2019 già 5 milioni di euro. La misura rimarrà poi valida per ulteriori due anni e cioè per il 2020 e il 2021. Ogni anno saranno stanziati 100 milioni di euro.

Questo bonus potrà essere utilizzato per ottenere sconti sull’utilizzo dei mezzi pubblici o per i servizi di car sharing. Un bonus che, quindi, non costituisce un vero e proprio reddito. Le condizioni e le modalità di utilizzo di questo buono saranno definite entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto.