Angela Merkel dice no al Partito Democratico alla guida dell’Italia: “Anche se sono gli italiani che devono decidere”. Parola di Mario Monti. Arriva subito la smentita, ma fatto sta che la Germania si getta a capofitto nelle cose di casa nostra dando il suo giudizio.

Queste le parole di Mario Monti: “La Merkel teme l’affermarsi di partiti di sinistra soprattutto in un anno elettorale per lei, credo che non abbia nessuna voglia di vedere arrivare il Pd al governo”; parole forti, alle quali hanno fatto subito seguito le smentite dell’entourage della Cancelliera: “Non si è espressa sulle elezioni italiane e non lo ha fatto neanche in passato. Spetta agli italiani scegliere il proprio governo ed io non mi mischio in suggerimenti o congetture”.

Dura la replica anche di Massimo D’Alema: “Saranno i cittadini italiani a decidere chi governerà e noi stiamo cercando di dialogare con i cittadini, non abbiamo tempo per sentire cosa dice la Merkel. Noi vogliamo andare al governo anche perché vogliamo cambiare l’Europa, non ci piace l’Europa che dice austerità ma vogliamo l’Europa che dica lavoro e crescita. La signora Merkel non mi pare rappresenti questa Europa”.

Monti, che ha nuovamente spiegato di aver rinunciato al Quirinale, ha parlato poi di Emma Bonino: “Penso molto bene di lei: sarebbe una candidata, tra le altre, molto buona. Ma non è la mia candidata”.