Cinque comuni su sette, in Sicilia, andranno al ballottaggio: vittoria al primo turno solo a Bagheria, nel Palermitano, e ad Aci Castello, nel Catanese. I dati, che sono ancora parziali, parlano di un M5s in calo, soprattutto nei comuni dove aveva vinto in passato, come Bagheria e Gela, e di una Lega che non ha sfondato.

Elezioni Sicilia, vittoria al primo turno a Bagheria e Aci Castello

A Bagheria stravince Filippo Tripoli, al 46%, sostenuto dal centrosinistra e da una parte di centrodestra, seguito dal candidato di centrodestra e Lega Gino Di Stefano. Male il M5s con Romina Aiello ferma al 10%.

Ad Aci Castello, comune che insieme a Bagheria non andrà al ballottaggio, ha vinto Carmelo Scandurra, sostenuto dal Pd e da alcune liste civiche. A seguire Ignazia Carbone, del centrodestra, e Antonio Bonaccorso del M5s.

Cinque comuni al ballottaggio

A Caltanissetta, invece, si andrà al ballottaggio tra Michele Giarratana (centro-destra) e Roberto Gambino (M5s); a Gela la sfida sarà tra Lucio Greco (37%) e Giuseppe Spata (31%). A Castelvetrano si sfideranno Calogero Martire (centro-destra) e Enzo Alfano (M5s). A Mazara del Vallo ballottaggio tra Salvatore Quinci (liste civiche) e Giorgio Randazzo (Lega) mentre a Monreale tra Alberto Arcidiacono (Diventerà bellissima e Autonomisti) e Pietro Capizzi (parte del Pd e del centrodestra).