Tutto da rifare per la piccola Elisa, una bambina di Pordenone di 4 anni malata di leucemia, che, come ricorderete, tempo fa era riuscita a trovare un donatore di midollo. Trapianto avvenuto a gennaio 2018. Nonostante ciò, Elisa continua a stare male come scrive papà Fabio su Facebook:

La belva bastarda è tornata. Dopo due anni di devastanti chemio e farmaci, è tutto da rifare.

Dopo il primo trapianto, Elisa aveva ricominciato a camminare, mangiare e giocare. Poi a luglio i primi segnali negativi:

Dopo il trapianto le cose parevano andassero meglio, poi i valori del sangue sono cambiati: la bimba aveva globuli bianchi e rossi buoni, le piastrine erano addirittura 200mila, poi le piastrine sono scese e abbiamo capito che il trapianto non aveva funzionato.

Queste le parole del papà al Mattino.

La malattia è ritornata e adesso Elisa ha bisogno di una nuova operazione. Il prima possibile. Queste le parole del papà:

Io e la mia compagna stiamo letteralmente tremando. Rimaniamo ovviamente fiduciosi. Siamo in uno dei centri più all’avanguardia per la cura di queste malattie, il Bambin Gesù del Vaticano, e con dei professionisti tra i migliori al mondo, il prof Locatelli e il suo staff infermieristico. Non può e non deve finire così. Elisa ti scongiuriamo di non lasciarci.