Per i maturandi è decisamente arrivato il momento di tenere sott’occhio il calendario: gli esami sono ormai dietro l’angolo e, articolandosi in tre prove scritte e un colloquio orale, quattro saranno le date da tenere assolutamente d’occhio.

Si parte il 19 giugno con la prima prova, finalizzata a verificare la padronanza della lingua, nonché le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche del candidato. I maturandi possono scegliere tra 4 diverse tipologie di prova: l’analisi e il commento di un testo letterario, il saggio breve o l’articolo di giornale, il tema storico o il tema di attualità. Ogni studente ha la possibilità di scegliere la tipologia di prova che preferisce, in base agli argomenti usciti, alle proprie preferenze e alle proprie conoscenze. Per quanto riguarda la Tipologia A del tema di Italiano (ovvero l’analisi del testo), nel 2012 è toccato a Montale, nel 2011 a Ungaretti, nel 2010 a Primo Levi. Tra i più gettonati per quest’anno due grandi autori del Novecento: Gabriele D’Annunzio e Umberto Saba. Il primo perché manca dalla maturità addirittura dal 2001, il secondo semplicemente per l’anniversario della sua nascita (9 marzo 1883). In merito al saggio breve in ambito socio-economico, un tema di prima prova sulla crisi è da tenersi in alta considerazione, mentre per quello scientifico- tecnologico attenzione all’anniversario di Internet: quest’anno il Web compie infatti 30 anni e potrebbe festeggiare l’avvenimento finendo come argomento di prima prova alla maturità 2013. Per il saggio di ambito storico-politico molto gettonato invece un tema sulla condizione della donna, mentre per quello di attualità  prende sempre più corpo il tema sul volontariato, sulla bioetica e, con l’affermarsi di Facebook, un tema sulla Privacy. Ma quali che siano le tracce di certo la data del 19 giugno segnerà il fischio d’inizio per gli esami di stato 2013: alle 8:30 tutti in classe pronti a cominciare. Ordini del Ministero.

Si proseguirà poi il 20 giugno, sempre alle 8,30, con la seconda prova, che verterà su una delle materie caratterizzanti il corso di studio. Negli istituti tecnici, professionali, d’arte e nei licei artistici, le modalità di svolgimento tengono conto della dimensione tecnico-pratica e laboratoriale delle discipline coinvolte e possono articolarsi anche in più di un giorno di lavoro (arrivando a durare anche 6 ore, suddivise in due giorni). Già stabilite le materie per la seconda prova scritta degli esami di maturità 2013: al Classico è stata rispettata l’alternanza fra latino e greco e quindi quest’anno i ragazzi dovranno cimentarsi con il latino. Gli studenti dello Scientifico se la vedranno con la Matematica e i ragazzi del Linguistico naturalmente con una lingua straniera. Tra le altre materie scelte per il secondo scritto, ci sono pedagogia al Liceo pedagogico; disegno geometrico, prospettiva, architettura al Liceo artistico; economia aziendale ai Ragionieri, tecnologia delle costruzioni ai Geometri; Alimenti e alimentazione all’Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione.

Ultimo appuntamento con gli scritti il 24 giugno, con la fatidica terza prova (che si svolgerà in orari diversi a seconda di quanto stabilito dalle singole commissioni). Il test è espressione dell’autonomia didattico-metodologica e organizzativa delle istituzioni scolastiche ed è strettamente correlata al piano dell’offerta formativa di ciascuna di esse. La prova, a carattere pluridisciplinare, verte sulle materie dell’ultimo anno di corso e consiste nella trattazione sintetica di argomenti, nella risposta a quesiti singoli o multipli, nella soluzione di problemi, casi pratici e professionali, o nello sviluppo di progetti.

Terminato il primo round gli studenti avranno circa una settimana per riprendersi e per prepararsi al rush finale degli orali, parte conclusiva dell’esame di maturità e, solitamente, la più temuta in quanto ci si ritrova soli davanti all’intera commissione. Ancora non si conoscono le date degli orali, che saranno rivelate solo alla fine della seconda o addirittura della terza prova. Tutto  dipende da quanto tempo impiega la commissione a correggere i primi scritti e a compilare il calendario degli orali. Una data certa esiste però: il Miur ha decretato che tutti i colloqui dovranno essere svolti entro e non oltre il 18 luglio, per permettere agli studenti di prepararsi adeguatamente ai test d’ingresso alle università.

LINK UTILI MATURITA’:

Temi Maturità 2013: toto tema, da Ungaretti a Pirandello ecco tutti i consigli.

Tracce maturità 2013: concentriamoci su avvenimenti e ricorrenze importanti.

Esami maturità 2013 seconda prova: tutto ciò che c’è da sapere per arrivare preparati.

Esami maturità 2013 terza prova: tutto ciò che c’è da sapere per arrivare preparati.

Esami di maturità 2013: come trovare le soluzioni, ecco l’app che ti aiuta.

Bonus maturità: ecco come calcolarlo.

Esami maturità 2013: occhio al calendario!