Il confronto dei programmi elettorali dei partiti italiani con l’Agenda del Cittadino (le 10 proposte maggiormente votate da oltre 2 milioni di cittadini europei tra le oltre 30.000 presentate sulla piattaforma WeEuropeans) evidenzia un forte disinteresse da parte dei partiti italiani circa le tematiche maggiormente prioritarie per i cittadini europei.

Il percorso che ha portato alla presentazione dell’Agenda del Cittadino ha visto coinvolti, a partire dallo scorso mese di febbraio, i cittadini dei 27 stati membri dell’UE che, attraverso oltre 11 milioni di voti hanno selezionato 30.000 proposte. Da queste, successivamente a un ulteriore voto, è nato un decalogo sulle priorità per reiventare concretamente un’Europa che sia effettivamente vicina ai bisogni e alle priorità dei cittadini.

Ad esempio: “Propongo, a livello europeo, che chi commette reati (es. evasione fiscale) non possa ricoprire incarichi pubblici né candidarsi a elezioni”. A questa e alle altre 9 richieste presentate anche al Consiglio Europeo di Sibiu dello scorso 9 maggio, Forza Italia, Lega, Partito Democratico, Fratelli d’Italia e +Europa hanno scelto di non rispondere, evitando di interagire con gli elettori e lasciando cadere nel vuoto una delle loro richieste più pressanti, che riguarda la candidatura e l’attribuzione di incarichi pubblici a coloro che hanno commesso reati.

Il Movimento 5 Stelle, l’unico ad aver direttamente risposto alle 10 proposte contenute nell’Agenda del Cittadino, ha evidenziato una maggiore condivisione delle richieste, dei bisogni e delle volontà espresse dai cittadini europei, trovandosi in disaccordo solamente su due proposte relative agli investimenti nella ricerca e alla possibilità, per ogni cittadino membro dell’UE, di ricevere assistenza medica in tutti i paesi membri grazie ad una tessera sanitaria europea.

Il decalogo delle proposte per orientarsi al meglio al voto del prossimo 26 maggio:

  1. Propongo un programma di riciclo su scala europea. Le materie prime dovrebbero essere riutilizzate e non distrutte: TUTTI I PARTITI CONCORDI;
  2. Propongo, a livello europeo, che chi commette reati (es.: evasione fiscale) non possa ricoprire incarichi pubblici né candidarsi a elezioni: M5S CONCORDE;
  3. Propongo un programma per la tutela delle foreste e la riforestazione di piante decidue: un albero tagliato = 5 nuovi alberi piantati: M5S, PD, FRATELLI D’ITALIA E +EUROPA CONCORDI;
  4. Propongo di abolire le agevolazioni fiscali per le multinazionali. Le tasse devono essere pagate nel Paese in cui sono generati i profitti: M5S, PD, LEGA, FORZA ITALIA, E FRATELLI D’ITALIA CONCORDI;
  5. Propongo di investire nell’istruzione e nella ricerca: PD, LEGA, FORZA ITALIA E +EUROPA CONCORDI;
  6. Propongo di tutelare i diritti dei lavoratori in tutti i paesi dell’UE: TUTTI I PARTITI CONCORDI;
  7. Propongo di coordinare le restrizioni in materia di sostanze chimiche, specialmente nell’industria alimentare: M5S CONCORDE;
  8. Propongo di sostenere progetti di energia rinnovabile nelle città: TUTTI I PARTITI CONCORDI;
  9. Propongo che vengano trasmesse informazioni chiare e trasparenti su tutti i progetti e gli accordi dell’Unione europea: M5S, LEGA, FORZA ITALIA E FRATELLI D’ITALIA CONCORDI;
  10. Propongo di garantire che ogni cittadino dell’UE possa ricevere assistenza medica in ogni paese dell’UE con una tessera sanitaria europea: FORZA ITALIA E FRATELLI D’ITALIA CONCORDI