Per celebrare la giornata internazionale della donna in maniera diversa dal solito sterile spettacolino di nudo maschile, ecco una serie di interessanti iniziative promosse da vari comuni italiani con l’intento di sensibilizzare il pubblico nei confronti dell’opere d’arte e valorizzare le donne che hanno dato e continuano a dare il loro prezioso contributo all’arte.

TORINO – In occasione della Festa della Donna, la Fondazione Torino Musei organizza una serie di eventi culturali gratuiti tutti al femminile.  Ecco gli appuntamenti principali:

Il MAO, Museo d’Arte Orientale propone “DONNE DI QUADRI” una maratona di reading, concerti, performance, teatro, mostre d’arte e dj set tutti al femminile. A Palazzo Madama invece  un concerto corale celebra la figura femminile attraverso un’ampia selezione di brani: dal repertorio di musica popolare piemontese alla musica rinascimentale, dall’opera in musica di Ottocento e Novecento (Verdi, Rossini, Rachmaninov) alla canzone italiana del dopoguerra. Il Dipartimento Educazione della GAM, Galleria d’Arte Moderna propone un percorso tematico per indagare come si è trasformata nel tempo la rappresentazione della donna attraverso l’osservazione di alcune opere di importanti artisti. Al centro della visita la Ragazza Rossa di Modigliani: una straordinaria pittura ad olio, che trasgredendo le leggi della prospettiva traduce simultaneamente la fisionomia di un volto femminile di fronte e di profilo senza rinunciare all’attenzione per l’espressività dello sguardo. Un evento particolare è quello organizzato al Borgo Medievale: un appuntamento dedicato ai signori che desiderano rendere omaggio alle proprie donne con un pensiero floreale creato con le proprie mani e secondo il loro gusto. L’invito è anche rivolto ovviamente anche alle signore che intendono regalarsi o regalare un bouquet con fiori dal profumo primaverile e decorazioni colorate. I partecipanti saranno seguiti dall’agronomo Edoardo Santoro con la collaborazione dei Seniores civici del Borgo. Il giardino medievale potrà inoltre essere visitato durante l’attività per riscoprirne in anteprima il risveglio dopo il lungo inverno. Poco distante dalla città, al Castello Reale di Racconigi (Racconigi,  provincia di Cuneo) sarà esposto il Ritratto della Principessa Josephine di Lorena Armagnac e della sorella Carlotta, rendendo così omaggio a una figura anticipatrice della donna di oggi e a tutte le donne che ogni giorno devono continuare a difendere il loro ruolo nella società.

MILANO - A tutte le donne il Comune offre anche quest’anno l’ingresso gratuito ai musei civici della città. Ecco le sedi coinvolte: Musei del Castello Sforzesco, Museo del Novecento, Museo di Storia naturale, Museo Archeologico e Museo del Risorgimento. Ingresso scontato invece per le mostre di Palazzo Reale: “Modigliani, Soutine e gli artisti maledetti. La collezione Netter”, il cui biglietto sarà ridotto da 11 a 9,50 euro, compresa l’audio guida e “Costantino 313 d.C.”, visitabile a 7,50 euro (anziché 9). Sempre a Palazzo Reale l’esposizione “Bob Dylan. The New Orleans series” è a ingresso gratuito.

PADOVAQuartiere 2 Nord presenta “QUANDO L’AMORE UCCIDE: COSA TRASFORMA L’UOMO IN CARNEFICE E LA DONNA IN VITTIMA”: incontro con la dott.ssa Luigina Longhin, psicologa-psicoterapeuta-consulente in sessuologia e il dott. Riccardo Calzeroni, giornalista-psicologo-consulente in sessuologia. Giovedì 7 marzo 2013, alle 21:00 – sala consiliare di via Curzola, 15.
Al Quartiere 3 Est “SCIENZA, DONNA E SOCIETA’”. Origini biologiche, culturali e sociali del genere femminile: incontro con la prof.ssa Marina Saladini, direttore della Clinica Neurologica dell’Azienda Ospedaliera di Padova, Barbara Bagante, presidente del Centro Antimobbing e Giovanni Petrucci, psicologo del Centro Antimobbing. Venerdì 8 marzo 2013, alle 21.00 – sala consiliare di via Boccaccio, 80. Mentre al Quartiere 4 Sud-Est (sala consiliare di via Guasti, 12/c) “DONNE NELL’ARTE”: ciclo di conferenze con proiezioni di Franca Caltarossa; voci delle artiste: Daniela Molon. Venerdì 15 marzo 2013, alle 17:45 UN SECOLO DI PITTURA, Georgia ‘O Keeffe (1887-1986) e venerdì 29 marzo 2013, alle 17:45 UNA VITA DI DANZA, Pina Bausch (1940-2009).

FIRENZE – L’8 marzo i Musei Civici fiorentini aprono le porte (gratuitamente) a tutte le donne, dando loro l’opportunità di festeggiare in maniera diversa la giornata dedicata al gentil sesso. Sarà quindi possibile, per tutte le giovani e le signore, entrare al Museo di Palazzo Vecchio (dalle 9 alle 19) senza dover prenotare né pagare il biglietto e lo stesso si potrà fare al Museo Stefano Bardini (via dei Renai 37), in orario di apertura, dalle 11 alle 17. Non occorrerà il ticket d’ingresso neppure per scoprire Santa Maria Novella, dove l’entrata – dalle 9 alle 17.30 – potrà avvenire per tutte le visitatrici senza necessità di prenotazione. Questa, sarà invece obbligatoria nel caso in cui le signore, amanti di Firenze, vogliano salire sulla Torre di Arnolfo di Palazzo Vecchio: per loro, l’entrata sarà sempre gratuita (ore 10-17, con ultimo ingresso alle 16.30) ma subordinata a prenotazione. Per concludere, grazie al progetto dell’amministrazione, le donne potranno scegliere di visitare la Cappella Brancacci, in piazza del Carmine, in orario 10-17 esempre su prenotazione.

ROMA -  Venerdì 8 marzo 2013 alle ore 15, 30, in occasione della Festa della donna, l’Archivio di Stato di Roma ospita, nella Sala Alessandrina, un’iniziativa dedicata ai percorsi esistenziali all’interno dei monasteri femminili, nel corso della quale sarà presentato il volume La Rivoluzione in convento. Mauro Geraci, inoltre, presenterà La monaca dispirata, ballata da lui musicata sul testo settecentesco del poeta, arcade palermitano Giovanni Meli; M. Pia Critelli racconterà la storia di Enrichetta Caracciolo, monaca e patriota; mentre Annamaria Piervitali leggerà sonetti di Gioachino Belli ed Eufemia Mascolo eseguirà brani musicali. Nella Sala Alessandrina verrà anche allestita un’esposizione di documenti originali  per testimoniare alcuni percorsi femminili dall’età moderna a tutto il Novecento, visitabile dall’8 al 30 marzo su prenotazione. A Roma inoltre, durante tutta la giornata dedicata alla donna,  i negozi in via Sistina e via Francesco Crispi applicheranno uno sconto del 10% cumulativo per tutte le signore che acquisteranno negli esercizi commerciali o che siederanno nei ristoranti delle due vie, con, in aggiunta, anche un omaggio.

NAPOLI - Certosa e Museo di San Martino alle ore 11,00 presentano “La città delle Regine” conversazione itinerante lungo il percorso della sezione ‘Immagini e memorie della città’, a cura di Ileana Creazzo e Rita Pastorelli. Personalità di regine a confronto attraverso l’iconografia reale borbonica. Al Museo Duca di Martina – Villa Floridiana, sempre alle  11,00,  la Direzione rende omaggio a Lucia Migliaccio -originaria proprietaria della Villa Floridiana- attraverso un percorso di approfondimento che, partendo dal ritratto di Vincenzo Camuccini e dalla replica di Aslan d’Abro Pagratide, evidenzierà virtù pubbliche e private della duchessa di Floridia. A Castel Sant Elmo - Museo del 900, alle 17,00: “SOGNO un MONDO che È maschile trasformarsi al FEMMINILE” il “sogno” di Tommaso Binga, artista, poetessa e figura dirompente del femminismo poetico-storico italiano. L’azione sarà scandita da pensieri e riflessioni di Angela Tecce, Stefania Zuliani e Simonetta Lux e di tutte le artiste, le donne e gli uomini NUOVI che vorranno partecipare.  Tommaso Binga, nome d’arte di Bianca Menna, è riuscita con la sua vita e attività artistica a dare una risposta ironica e provocatoria al suo essere donna e questo incontro potrebbe essere insieme testimonianza e sfida.