Alla conclusione del G8 nordirlandese, nel tardo pomeriggio di oggi Enrico Letta ha dichiarato in conferenza stampa: “Non ho avuto l’impressione di essere trattati come osservati speciali, neanche dagli Stati Uniti. L’Italia ha i numeri a posto. Abbiamo problemi della crescita e della disoccupazione, ma siamo percepiti come un Paese che può fare la propria parte e di cui ci si può fidare“.

Sulla decisione del vertice di combattere l’evasione verso i paradisi fiscali, Letta ha aggiunto: “La pressione che attueranno il G8 e successivamente il G20 darà risultati senza ritorno“.

E sull’avvio dei negoziati Ue-Usa per l’area di libero scambio, il premier italiano (foto by InfoPhoto, insieme a David Cameron) ha commentato: “E’ un accordo storico. La nascita di un mercato comune euro-atlantico è la più bella delle risposte alla crisi economica internazionale”.

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha annunciato alla chiusura del vertice che i talebani e il governo dell’Afghanistan apriranno trattative dirette per porre fine al conflitto. La regia è americana. “Sarà un processo lungo ed estremamente difficile, nulla è scontato. Ma stavolta le basi sono più solide” – ha commentato Obama.