Lei ha 17 anni e da tempo non esce di casa poiché i genitori la tengono segregata. Un fatto gravissimo che è accaduto in provincia di Roma e che è stato denunciato pubblicamente da Fabrizio Marrazzo dell’Associazione “Gay Center”. Queste le sue parole:

Viveva in un clima di continua violenza. I familiari non la facevano uscire. Quando rimaneva sola nell’abitazione, i genitori chiudevano la porta a chiave con lei dentro.

La “colpa” della giovane? Essere lesbica, un orientamento sessuale non condiviso dai suoi genitori che così si erano spinti oltre, negandole di uscire e chiudendola in casa. La ragazza, esausta, è riuscita a scappare da quella prigione e adesso è stata affidata a una struttura protetta per minori. A confermare questa versione dei fatti è lo stesso Marrazzo:

La ragazza ha raccontato una situazione familiare molto grave, da quando i genitori, un anno fa, hanno scoperto che era lesbica [...] La 17enne era riuscita a fuggire una prima volta e a chiamare le forze dell’ordine, che vista la minore età, l’hanno riconsegnata alla famiglia successivamente la ragazza è riuscita a scappare di nuovo e ha contattato il nostro servizio Gay Help Line, che ci ha permesso di muoverci per metterla in una struttura protetta.