Gente giovane, semplice, con background culturali più o meno di un certo spessore e, soprattutto, con la voglia di dimostrare una serietà alla quale la politica italiana con igieniste dentali prosperose ed ex showgirl con ambizioni politiche dal dubbio valore non era più abituato. E’ questo il quadro che il buon M5S ha dipinto del proprio partito. Sani valori, principi facilmente condivisibili e uomini e donne senza aspirazioni mediatiche. Il politico grillino è questo. Perlomeno così molti italiani hanno creduto.

E invece tra le fila di questo astro nascente della politica italiana non ci sono solo giovani neo laureati dalle buone speranze, ma anche giovani ragazze che, falliti alcuni approcci poco efficaci con il mondo dello spettacolo, hanno deciso di impegnare le proprie energie in nuove sfide. Un’elezione comunale, per esempio.

Giorgia Manuguerra è una di queste: candidata per la città di Imperia, subito dopo la conclusione degli studi superiori si è dedicata alle “public relations e all’organizzazione di serate ed eventi notturni”. Nel 2009, quindi, la signorina ha partecipato alla trasmissione di Federica Panicucci su Italia1 “Cupido”. Qui, dopo aver giurato amore eterno al suo fidanzato, veniva indotta a tentazione da un Rossano Rubicondi, in veste di latin lover da strapazzo. L’ex compagno di Ivana Trump ed ex naufrago all’Isola dei Famosi durante la puntata ha avuto modo di “toccare con mano” la beltà di questa semplice e intelligente ragazza che si lascia abbordare squallidamente da Rubicondi facendosi portare a casa sua e accomodandosi sul suo divano piena di buone intenzioni.

Tempo qualche mese e la Manuguerra è entrata in contatto con la “scuderia” di Lele Mora partecipando (come si nota dalle foto che presenta sul suo profilo Facebook) ad una serie di eventi glamour con i soliti personaggi più o meno famosi.

Ora la bella Giorgia vuole “passare all’azione”, perlomeno così dice nel comunicato che la presenta nelle liste del Movimento 5 Stelle di Imperia. Proprio mentre questo post è in pubblicazione, la ragazza risponde alle altre testate che hanno rivangato il suo passato difendendosi sul suo profilo Facebook:

Ciao a tutti! Vi ringrazio per i tantissimi messaggi di “solidarietà” ricevuti, in seguito a quel simpatico articolo pubblicato su qualche giornale online locale, sul mio video ritenuto “osè” nella trasmissione “Cupido”, del 2009… Amici miei, state tranquilli, non vi preoccupate per me, sapete che la cosa non mi tocca minimamente… (Anzi, mi ricorda quanto sia stata veramente brava a perdere tutti quei kg!!!! ;-)))) Avevamo già affrontato l’argomento nella bacheca di Facebook a suo tempo (maggio 2009); oggi ribadisco che il mio ruolo in quella trasmissione non è stato altro che quello di attrice, come tutti i miei amici, i miei colleghi di allora, e la mia famiglia sapeva, ancor prima che venisse girato il video. E poi, secondo voi, se non fossi stata complice e non avessi avuto il mio guadagno, avrei potuto firmare la liberatoria per mandarlo in onda?!?!?!? Su dai, autolesionista no!!!!!!!! :p“.