Momenti di paura per Giorgio Napolitano che è stato trasferito all’ospedale romano San Camillo per essere sottoposto a un intervento al cuore. Adesso a chiarire quali sono le sue condizioni di salute è il cardiochirurgo Francesco Musumeci secondo cui il “recupero post-operatorio è migliore delle previsioni” tanto che “si inizia a pensare al trasferimento in un reparto di normale degenza”. Ha trascorsa una notte tranquilla.

Queste le sue parole:

Ha iniziato la fisioterapia con partecipazione attiva. In considerazione della complessità dell’intervento, sostituzione dell’aorta ascendente e della valvola aortica con reimpianto ossi delle arterie coronarie, e dell’età del paziente, il recupero è oltre le più ottimistiche previsioni.

È perfettamente vigile e presente; ha anche ringraziato i medici per l’ottimo lavoro svolto. Poi è stato avvisato delle visite istituzionali ricevute, da quella di Matarella a quella del presidente del Consiglio. Dal Csm, invece, arrivano gli auguri di pronta guarigione formulati in apertura del plenum dalla consigliera Paola Balducci. “Sono convinto che rivedremo presto al lavoro il presidente Napolitano – ha detto il vice presidente del Csm Giovanni Legnini – con la tempra che ci è nota e l’amore per le istituzioni che lo ha sempre contraddistinto”.

Infine al via le indagini sui messaggi ingiuriosi contro Giorgio Napolitano.