Oggi, 29 aprile, si festeggia la Giornata Internazionale della Danza. Giornata di festa che accomuna tutti i paesi del mondo promossa dall’International Dance Council dell’UNESCO.

La scelta della data non è casuale, ma dettata dalla volontà di rendere omaggio al fondatore del balletto moderno Jean Georges Noverre, nato appunto il 29 aprile del 1727.

In tutto il mondo vengono organizzati tantissimi eventi per attirare l’attenzione da parte del pubblico e sensibilizzarlo nei confronti di questa antica e favolosa disciplina.

La danza ha un’importanza fondamentale a livello culturale, comunicativo e sociale sia per chi la pratica che per chi la osserva soltanto. La danza è un’arte performativa che si esprime attraverso il movimento del corpo in una coreografia. È presente sin dall’antichità insieme alle altre arti sceniche tradizionali quali il teatro e la musica.

Inizialmente la danza è nata come parte dei rituali, di preghiera, come momento di aggregazione della collettività nelle feste popolari e anche come occasione di aggregazione; poi è diventata una vera e propria forma di intrattenimento e spettacolo.

La danza, sia nel tempo che nello spazio, si è sviluppata in numerose forme sviluppandosi in un infinità di generi tra cui: la danza classica, danza moderna, danza neoclassica, danza contemporanea, sportiva, jazz, urbana, breaking etc…

Gli eventi della Giornata della Danza variano di città in città e di paese in paese e solitamente consistono in: speciali performances, corsi open-door, esibizioni, serate di danza, spettacoli di strada, ma anche visite, incontri pubblici, letture, articoli di giornali e riviste, programmi radiofonici e televisivi.

Per scoprire tutti gli eventi del 2014 visitate questi siti:

www.wda-europe.net/index.html

www.rhodanza.it

www.gmdanza.it