Il Premier Enrico Letta vola in Germania da Angela Merkel, prima tappa di un lungo tour europeo, e annuncia: “Le chiederò come si guida una grande coalizione. Manterremo gli impegni presi ma il tema delle riforme è un fatto di casa nostra”. La Cancelliera tedesca apprezza: “Italia sulla buona strada”.

In una conferenza stampa congiunta con Enrico Letta, infatti, la leader tedesca ha ribadito: “Ogni Paese deve fare i propri compiti e l’Italia ha già compiuto un pezzo di strada”. Si è parlato soprattutto di crescita e politiche del rigore: “Do a Enrico Letta il mio più caldo benvenuto. Ci conosciamo già personalmente – ha detto ancora la Merkele ci sono molti motivi per rallegrarci di questa collaborazione che inizia. In Europa abbiamo molte sfide da affrontare”.

Gli fa eco Letta: “Manterremo gli impegni presi in Europa – le sue parole – ma il tema delle forme e dei modi con cui troveremo le risorse per adottare le misure annunciate in Parlamento è un fatto di casa nostra, non ho da spiegarlo a nessuno. Per noi l’Europa deve impegnarsi sulle politiche per la crescita. Non solo per il risanamento e il rigore. Altrimenti se è vista solo come rigore cresceranno nelle nostre pubbliche opinioni movimenti politici contro l’Europa. Invece la Ue deve riuscire a essere la garanzia che ai nostri figli non lasciamo debiti e gli daremo lavoro”.

Oggi Enrico Letta sarà a Parigi all’Eliseo per l’incontro con il presidente François Hollande, in serata arriverà a Bruxelles dove avrà un colloquio con il presidente Ue Herman Van Rompuy. Giovedì mattina, poi, colazione con il presidente della Commissione europea Josè Barroso.