Tregua di 120 ore per favorire il ritiro dei curdi: questo l’accordo raggiunto tra Pence-Erdogan per il cessate nella guerra in Siria. Un cessate il fuoco di 5 giorni per far ritirare i curdi dalla zona di sicurezza turca di 30 km nel nord-est della Siria e poi una conclusione definitiva dell’operazione militare. Trump annuncia che le sanzioni imposte dagli Usa alla Turchia per l’offensiva in Siria saranno tolte appena il cessate il fuoco diventerà permanente e nell’attesa non ne verranno imposte delle altre.

Dopo oltre quattro ore di negoziati ad Ankara, il vicepresidente americano Mike Pence annuncia l’accordo con Recep Tayyip Erdogan che ferma l’offensiva dopo 9 giorni di bombardamenti e scontri che hanno provocato centinaia di morti e 300 mila sfollati.

Pence nella dichiarazione alla stampa conferma: “è già iniziato e andrà avanti. Ypg ci ha garantito che si ritirerà dall’area. Il presidente Trump è grato al presidente Erdogan. La priorità di entrambi è stata quella di evitare la morte di innocenti. L’intesa tra i nostri due Paesi è totale e ora lavoreremo insieme alla costituzione e alla gestione della safe zone. La Turchia ha accettato di non effettuare alcuna operazione militare verso Kobane. Abbiamo trovato un’intesa per risolvere l’impasse in maniera pacifica. Con la Turchia condividiamo la stessa idea di lotta all’Isis e proseguiremo su questa strada allo stesso modo condividiamo la necessità di garantire il ritorno dei civili nella regione e favorire la convivenza tra le minoranze presenti nella medesima area”.

Fonte di Palazzo Chigi fanno sapere che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha avuto un duro colloquio telefonico con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.