Sembra surreale e, invece, è accaduto davvero. Un uomo di 53 anni ha rimproverato la figlia per aver aperto in anticipo un uovo di Pasqua e poi l’avrebbe aggredita fino a costringerla a ricorrere alle cure dei sanitari. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, le avrebbe rotto il naso al termine di una lite culminata nel pestaggio di venerdì in zona Baggio, a Milano.

L’uomo, che è stato arrestato dalla polizia, sarebbe stato già noto alle forze dell’ordine per un litigio risalente al 2017.

Un banale motivo, dunque, lo avrebbe spinto a dare un pugno in faccia alla figlia, provocandole la frattura del setto nasale. A quel punto la vittima ha chiamato 118 e polizia che sono intervenuti tempestivamente per soccorrerla e poi per mettere in carcere il padre violento, già noto per reati contro il patrimonio.