Le forze armate di Malta avrebbero preso il controllo della nave mercantile che – come anticipato in conferenza stampa dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini – sarebbe stata dirottata a Nord. Si trovava vicino alla Libia quando un gruppo di migranti l’avrebbe costretta a puntare verso Malta o Lampedusa. Ora quel mercantile – con a bordo 100 migranti – è in rotta verso il porto de La Valletta, a Malta.

Intanto, come riferisce il Times of Malta, le autorità sarebbero entrate in contatto con il capitano che avrebbe spiegato loro cosa è accaduto.

Secondo il governo maltese, il capitano avrebbe riferito “di non avere il controllo della nave” e che lui e il suo equipaggio, quando si trovavano a poche miglia dalla costa libica, sarebbero stati “costretti e minacciati da un certo numero di migranti a procedere verso Malta”. Così, per paura che la situazione degenerasse, il capitano avrebbe deciso di puntare a Nord. Ora un gruppo di unità operative speciali, supportate da motovedette e da un elicottero, è stato inviato a bordo della nave per ristabilire l’ordine e consentire al capitano di riprendere il controllo.

I migranti verranno “scortati dalle forze armate a Boiler Wharf per essere consegnati alla polizia” così da consentire ulteriori indagini. I migranti in totale sarebbero più di 100: 77 uomini e 31 donne.