Non ci sono brandine per dormire o meglio nessuno è incaricato a spostarle. Succede a Marano del Panaro, sulle colline modenesi, dove alcune madri sono sul piede di guerra poiché i loro figli, dai 3 ai 5 anni, sono costretti a dormire a terra, all’asilo, subito dopo pranzo. Le brandine, in effetti, sembra proprio che ci siano ma i collaboratori scolastici non ne vogliono proprio sentire. Si tratta di un’attività “non contemplata nel loro mansionario“, come conferma il dirigente che parla di “attività di posizionamento e risistemazione che rientra nelle programmazioni individuali dei docenti”.

Insomma dovrebbero occuparsene i docenti che, però, per mettere a dormire 120 bambini dovrebbero sospendere la loro attività di controllo prevista nel mansionario. Quindi chi deve occuparsi delle brandine? Chi deve spostarle ed è giusto che i bimbi dopo pranzo debbano dormire per terra? Dopo la protesta delle mamme – che non ne potevano più di questa situazione – grazie ad una successiva petizione al provveditore, è stata trovata una soluzione. Saranno i volontari del paese a svolgere l’attività di posizionamento brandine affinché i bimbi possano dormire serenamente. I collaboratori scolastici, invece, sono rimasti nelle loro posizioni.

I bimbi, finalmente, potranno fare il loro riposino pomeridiano. E non più a terra..