La nuova imposta graverà pesantemente sugli immobili delle imprese, ivi incluso il cosiddetto magazzino delle imprese edili.

L’Ance già da tempo ha segnalato che la tassazione Imu del magazzino è una forma di imposizione ingiusta, che colpisce le imprese proprio nei momenti di maggiore difficoltà, in cui il mercato non smaltisce rapidamente l’offerta ed è l’unica forma di tassazione sull’invenduto tra i settori industriali.

Inoltre, secondo l’Ance, l’aumento dei ”coefficienti moltiplicatori” per la determinazione dei valori catastali, con un unico coefficiente, non tiene conto delle differenze tra nuovi e vecchi accatastamenti né dell’ubicazione territoriale dei fabbricati, considerando anche che in molte realtà gli accatastamenti dei fabbricati di nuova costruzione sono già molto più vicini al valore reale.

Inoltre, dal 1° gennaio 2013 sarà istituita in tutti i Comuni del territorio nazionale il nuovo tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, i cosiddetti Tares, che sostituirà tutti i prelievi in vigore per la gestione dei rifiuti urbani. Il nuovo tributo peserà su tutti i possessori, occupanti o detentori a qualsiasi titolo di locali o aree scoperte suscettibili di produrre rifiuti urbani ad eccezione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie alle abitazioni e quelle condominiali non detenute o occupate in via esclusiva.

La nuova imposta verrà applicata in base a due fattori: ovvero in base ad una tariffa commisurata alla quantità dei rifiuti prodotti in relazione alla superficie dell’immobile e ad una maggiorazione della tariffa, pari a 0,30 euro a metro quadro di superficie (aumentabile fino a 0,40 euro, con graduazione in ragione della tipologia di immobile ed alla zona di ubicazione) che va a finanziare i servizi indivisibili del Comune, tra i quali l’illuminazione e la sicurezza, ad esempio. La tariffa verrà stabilita con Decreto regolamentare entro il 31 ottobre 2012. Naturalmente anche questa imposta aumenterà il peso fiscale che già grava sulle imprese di costruzione e sull’area occupata dai cantieri.