I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire nella dalla nottata a Mirandola (MO) per un incendio nella sede della Polizia Locale in via Roma, al piano terra di un edificio di tre piani. Evacuate dai piani superiori 21 persone intossicate, 5 in modo grave. Nell’incendio ha perso la vita un’anziana donna con la sua badante che abitavano nell’appartamento affianco alla sede della polizia municipale. Secondo quanto si apprende si tratterebbe di un’anziana di 84 anni allettata e della sua badante 74enne uccise dal fumo. Il marito della donna più anziana sarebbe in gravi condizioni intossicato anch’egli dal fumo inalato.

Secondo media locali, i Carabinieri avrebbero già arrestato il responsabile del gesto, uno straniero di giovanissima età. Non è chiaro il movente del gesto ma potrebbe essere la risposta a un provvedimento della stessa municipale nei suoi confronti. L’uomo, se la pista fosse confermata, si sarebbe introdotto nei locali di notte e avrebbe appiccato l’incendio che ha provocato l’esplosione. Il giovane Marocchino è stato fermato e si sta procedendo con l’interrogatorio da parte delle autorità competenti.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco mentre le indagini sono state affidate ai Carabinieri della cittadina modenese. Al momento il bilancio dell’esplosione seguita a un incendio è di due morti, cinque feriti gravi e 21 intossicati.