Il titolare della tabaccheria, che abita sopra il locale, ha sentito dei malviventi che cercavano di intrufolarsi nel negozio in piena notte così ha deciso di affrontare con una pistola e ha ucciso uno dei ladri, di nazionalità moldava. La sparatoria è avventurata alle 3 di questa mattina a Pavone Canavese, alle porte di Ivrea e in totale, sono stati esplosi sette colpi di arma da fuoco: si presume quindi che l’uomo abbia sparato per cercare di far scappare i ladri. Un ladro è morto mentre due complici sono riusciti a scappare: in corso le indagini della polizia.

Il titolare della tabaccheria che ha aperto il fuoco è stato ascoltato in procura, nei suoi confronti non sono stati presi al momento provvedimenti e i magistrati potrebbero valutare l’attuazione della nuova legge sulla legittima difesa, voluta fortemente da Matteo Salvini. Il fatto che l’uomo non sia stato automaticamente indagato, però, indica come il nuovo quadro normativo abbia avuto degli effetti profondi nella valutazione di simili circostanze: sarà compito dei Magistrati che valuteranno il caso decidere se la dinamica dei fatti può rientrare nella legittima difesa.