Lei si chiama Vanellope Hope Wilkins ed è una bimba nata con il cuore fuori dal corpo. I medici sono riusciti a salvarla e adesso la piccola, ritenuta in grado di vivere fuori da un ospedale, è andata a casa per la prima volta. Una gioia immensa per i suoi genitori.

Mamma e papà, prima che Vanellope nascesse, erano stati messi al corrente che la nascitura avrebbe avuto una malformazione congenita gravissima e molto rara. I due, però, avevano deciso di non interrompere la gravidanza, di mettere al mondo la figlia con un parto prematuro con il taglio cesareo. A seguire tre operazioni molto delicate durante le quali i medici, con grande professionalità, hanno ricollocato il cuore all’interno del suo corpo. È servito uno staff di 50 persone che hanno preso parte all’operazione eseguita presso il Glenfield Hospital di Leicester. Prossimo intervento, delicatissimo, sarà la ricostruzione dello sterno.

Vanellope finalmente può tornare a casa, abbracciare i suoi due fratellini e passare la notte con mamma e papà. Ad attenderla ci saranno ancora tanti interventi ma il peggio è passato.

Sono sette le persone che ogni giorno si prenderanno cura di lei, una combattente che vuole vivere a tutti i costi.