L’ennesima tragedia in New Mexico andrà ad alimentare ancora una volta il dibattito sull’uso delle armi negli Stati Uniti. Barack Obama e il suo vice Biden non intendono più accettare il livello di violenza da armi da fuoco presente nel Paese. Cinque giorni fa il presidente americano ha depositato un pacchetto di misure per arginare il fenomeno degli omicidi di massa e che grazie ad una serie di ordini esecutivi sono già operative (si possono leggere integralmente qui).

Prevedono tra l’altro per la prima volta rigorose verifiche sui potenziali acquirenti, per scoprire se abbiano precedenti penali o soffrano di disturbi mentali. La Casa Bianca ha disposto, tra le altre cose, la revisione delle categorie a cui è proibito comprare armi, una campagna nazionale per un possesso sicuro e responsabile e programmi di formazione specifica sui comportamenti da tenere in caso di sparatoria. Misure di contorno e comunque poco efficaci in termine di prevenzione.

Ecco perchè il presidente vuole sottoporre al Congresso un disegno di legge con altre misure più incisive come ad esempio il divieto di vendita delle armi da assalto, dei proiettili in grado di perforare i giubbotti dei poliziotti e dei super-caricatori con più di dieci proiettili, che permettono con gran facilità di sparare all’impazzata, anche da mano inesperta. Obama vuole rendere obbligatorio il controllo dei precedenti penali e delle condizioni di salute per tutti gli acquirenti di un’arma.

Le misure dovranno passare al voto del Congresso, e la potente National Rifle Association ha giurato che farà tutto il possibile per evitare che vengano approvate, parlando di “battaglia del secolo”. La lobby delle armi ha diffuso uno spot pesantissimo che critica Obama e inizia con un eloquente “I figli del presidente sono più importanti dei tuoi?”. La Casa Bianca ha definito il video “ripugnante e codardo” mentre la NRA ha presentato nuovamente la richiesta di mettere delle guardie armate in tutte le scuole americane. La battaglia è solo all’inizio.

LINK UTILI

Strage New Mexico: un 15enne stermina la famiglia

Strage Aurora: un folle provoca 4 morti

L’orrendo massacro nella scuola elementare Sandy Hook

Strage scuola Connecticut: l’assassino aveva 24 anni, madre trovata morta in casa

Strage scuola Connecticut: folle uccide 27 persone, fra cui 18 bambini

Obama e la legge sulle armi che cambierà