Paura per Lele Mora, l’ex agente dello spettacolo, che è stato trovato in un campo nomadi insieme a un pregiudicato con ben 40mila euro in contanti. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, Lele Mora avrebbe coinvolto un suo conoscente per acquistare una partita di champagne (i soldi, infatti, non erano di Lele Mora e l’affare lo avrebbe dovuto portare a termine il pregiudicato che era con lui). Una vicenda risalente a maggio, come riportato dal Corriere.it, finita male: i due sarebbero stati minacciati e rapinati nel campo rom, perdendo la somma che avevano con sè.

A quel punto il pregiudicato avrebbe cominciato a tormentare Mora per avere indietro i soldi, quelli che gli erano stati sottratti durante la rapina. Così ne è nata un’indagine per estorsione nella quale Lele Mora è vittima: la Procura di Milano ha individuato e indagato il presunto estorsore.

Questa la ricostruzione di Lele Mora:

Ho mostrato i soldi, un uomo allora ci ha condotti all’interno della sua roulotte, ha finto di prendere delle bottiglie di champagne e mi ha strappato dalle mani il borsello con il denaro. Subito hanno fatto irruzione tante donne, all’improvviso urlavano: “Via, via c’è la polizia”, udivamo colpi di arma da fuoco, sono intervenuti altri uomini di corsa. Ci hanno malmenato e poi tutti insieme, a spintoni, ci hanno cacciato via dal campo [...] Non ho denunciato perché temevo che a causa della mia notorietà il fatto mi si ritorcesse contro.

Lele Mora, 63 anni, è stato condannato a sei anni e un mese per evasione fiscale, bancarotta e favoreggiamento della prostituzione. Ha vissuto gli anni d’oro dello spettacolo, in particolare della tv, e ha scontato la pena nella comunità “Exodus” di Don Mazzi. Da quel momento la sua vita è cambiata.