Si è spento all’età di 72 anni una delle icone della musica italiana degli anni ’60: Little Tony (foto by InfoPhoto), originario di Tivoli (Roma) si è spento a causa di un tumore ai polmoni. Il decesso è avvenuto poche ore fa a Villa Margherita, dove era ricoverato da tre mesi.

Il nostro Elvis nostrano, infatti, era entrato in coma settimane fa e la notizia era ormai di dominio pubblico nel mondo della musica: tanti i colleghi che negli ultimi giorni avevano contattato la famiglia e gli amici del re del rock italiano per chiedere notizie e dimostrare il proprio affetto, da Mina a Morandi, a Pippo Baudo.

Innumerevoli i successi che hanno segnato la sua carriera: da Cuore Matto a 24mila baci (cantata in coppia con Adriano Celentano e classificatasi seconda al Festival di Sanremo del 1961), da Riderà (campione di incassi con un milione di copie vendute nel 1966) a La spada nel cuore.

Il cantante era stato già colpito da un infarto (dal quale poi si era ristabilito) il 23 aprile del 2006, durante un concerto tenutosi al “Contessa Banquet Hall” di Ottawa e organizzato per la comunità italo-canadese. Il problema di salute, però, non era riuscito a fermarlo e nel 2008 era riuscito nuovamente a partecipare al Festival di Sanremo col brano Non finisce qui.

I funerali si svolgeranno giovedì nella chiesa del Divino Amore.