Lorenzo Farinelli, medico di 34 anni di Ancona, non ce l’ha fatta e ieri sera è morto. La sua storia aveva commosso l’Italia: il giovane, come ricorderete, chiedeva di essere aiutato per andare negli Usa dove avrebbe cominciato una nuova terapia, quella che lo avrebbe potuto salvare, che avrebbe provato a sconfiggere il suo cancro. E, invece, non ha fatto in tempo: era stato appena dimesso dall’ospedale dopo che era stata interrotta la chemioterapia in preparazione del viaggio in America.

Lorenzo era affetto da linfoma non-Hodgkin a grandi cellule di tipo B: un brutto male che, a quanto pare, sarebbe stato chemioresistente ma lui, nonostante le difficoltà, non aveva mai smesso di sorridere, di sperare che un giorno potesse salvarsi. “Voglio vivere” diceva in un video appello diffuso in rete e così, grazie alla raccolta fondi e a una straordinaria gara di solidarietà, aveva raggiunto quota 600mila euro (con la promessa che, se la somma non fosse servita per andare negli Usa, sarebbe stata destinata alla ricerca scientifica).

“Non è finita finché non è finita, non voglio morire” diceva lui, fino all’ultimo. Tanti i vip, le persone comuni e i suoi concittadini che si erano mobilitati per dargli un’ultima speranza. E, invece, Lorenzo Farinelli ieri sera non ce l’ha fatta, è morto.