Viene dall’Emilia Romagna la storia che vede protagonista una donna di 38 anni, siciliana, e il suo fidanzato di 30 che, all’ultimo momento, nel giorno più bello della loro vita, ha deciso di non presentarsi. E così, per la seconda volta, sono saltate le nozze: non si è recato in Comune per la firma delle pratiche e se n’è andato tranquillamente al centro commerciale. A raccontare l’incredibile storia è “Il Resto del Carlino” secondo cui la sposa lo avrebbe inseguito e, al centro commerciale, lo avrebbe preso a calci e pugni davanti a tutti.

Non è la prima volta che accade. L’uomo quattro anni fa le aveva chiesto di sposarlo ma poi ci aveva ripensato facendole “annullare tutte le prenotazioni, dal ristorante alla chiesa”. Lei lo aveva perdonato, erano tornati a vivere insieme, poi la seconda proposta. Anche questa saltata. “L’ho preso per il cappuccio, gli ho dato pugni e calci fino a farlo scappare. E gli è andata bene perché, se fosse successo al Sud, me lo avrebbero tenuto fermo. Qui a Reggio al massimo si sono complimentati e tanti mi hanno detto che dovevo dargliene di più” ha raccontato. E adesso? “Se ci penso, piango per ore. Ma che devo fare? Bisogna andare avanti” ha concluso.