Danni sia in città che in montagna, feriti e tre vittime ad ogni latitudine: il bilancio del maltempo in Italia. Dopo i giorni di caldo intenso di questa settimana, lo stivale è stato colpito da un’ondata di maltempo con grandine, trombe d’aria e temporali di ingenti dimensioni.

Sono tre le vittime nelle ultime ore, una donna è morta a Fiumicino colpita da una tromba d’aria. Ad Arezzo, è stato ritrovato il corpo di un anziano: la sua auto era stata travolta dalla piena. Ieri in Alto Adige un’atleta norvegese è morta dopo essere stata colpita da un fulmine durante una gara. A Fiumicino la donna è stata colpita da una tromba d’aria, il vento ha colpito la sua smart dove è si stava riparando e lei è mota nel balzo. Ancora in corso le indagini per capire l’esatta dinamica dell’incidente. Sempre a Roma, acqua viene segnalata dall’Atac alle stazioni della linea A della metropolitana di Roma Repubblica e Cipro.

La Toscana è stata colpita violentemente e Arezzo è stato teatro di un temporale impressionante che ha allagato strade e case: tantissimi gli interventi del Vigili del Fuoco. Un uomo di 74 anni è stato travolto da una frana con la sua auto in provincia di Arezzo mentre un’atleta è stata uccisa da un fulmine in Alto Adige. La donna, 45 anni, stava correndo la Suedtirol Ultra Skyrace, una gara di corsa in montagna di 121 chilometri con partenza e arrivo a Bolzano. Un fulmine l’ha colpita nei pressi del lago di San Pancrazio, inutili gli immediati soccorsi.

L’allerta maltempo rimane alta in tutta la penisola per l’intera giornata di Domenica.