Sono state arrestate due maestre d’asilo, una a Varzi, nell’Oltrepo’ Pavese, e l’altro a Cernobbio: l’accusa è di aver maltrattato i loro piccoli allievi. Nello specifico, la Guardia di Finanza ha arrestato una maestra di 50 anni, alla quale sono stati concessi gli arresti domiciliari, che avrebbe maltrattato bimbi di età compresa tra 1 e 3 anni, con tanto di spinte, schiaffi e strattonamenti, tutti intercettati dalle telecamere durante le indagini.

Due delle sue collaboratrici, invece, sono state denunciate a piede libero per abuso dei mezzi di correzione nei confronti di minori.

Maestra arrestata anche nel Comasco

Situazione simile nel Comasco dove i carabinieri sono intervenuti per porre fine ai maltrattamenti nei confronti di alcuni bambini iscritti in un asilo nido di Cernobbio dove lavorava un’educatrice di 58 anni che nei confronti dei piccoli avrebbe tenuto condotte violente. Le vittime sono tutte di età compresa tra i 3 e i 18 mesi.

Quello dei maltrattamenti sui bambini è un fenomeno dilagante: spesso le indagini partono grazie alle segnalazioni dei genitori, insospettiti da alcuni racconti dei figli. Solo grazie alle telecamere nascoste (installate nelle classi), gli inquirenti riescono a documentare l’orrore e in un secondo momento a intervenire per porre fine a quest’incubo assicurando alla giustizia le maestre violente.