Il nuotatore Manuel Bortuzzo paralizzato alle gambe dopo l’agguato a Roma è tornato in vasca a nuotare e su Instagram sfida i colleghi Dotti e Paltrinieri. Il giovanissimo nuotatore trevigiano che ha perso l’uso delle gambe in una sparatoria a Roma cinque mesi fa, si è tuffato nuovamente in piscina per continuare gli allenamenti e trovare il suo nuovo equilibrio in acqua. Il ragazzo documenta la sua bracciata perfetta in un video condiviso nel suo profilo Instagram dove sfida gli amici colleghi Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti: “Vi sfido in un 50 stile”. 

La storia di Manuel, che diventrerà anche un film diretto da Raoul Bova, rimarrà impressa nel ricordo degli italiani: una promessa del nuoto che in una sera con la fidanzata è andato a comprare sigarette senza dar fastidio a nessuno e si è ritrovato senza l’uso delle gambe perché due balordi gli sparano a bruciapelo. Ora i due malviventi sono sotto processo per tentato omicidio, hanno scelto il rito abbreviato, mentre Manuel, è tornato in vasca, sfidando ironicamente i suoi ex colleghi a batterlo nei 50mt stile libero. La sua forza di volontà e la sua determinazione sono state più forti dei proiettili che gli hanno paralizzato le gambe. Questo ragazzo è un campione nella vita e nello sport, Manuel sei un esempio per tutti noi.

Manuel Bortuzzo è tornato in vasca a nuotare VIDEO