Sullo sgombero del Baobab è intervenuto il vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha spiegato cosa succederà nei prossimi mesi e soprattutto cosa è emerso nel corso di questo blitz di cui tanto si è parlato sui giornali italiani.

Queste le parole di Matteo Salvini:

C’era anche una minorenne italiana nell’insediamento abusivo “Baobab Experience” sgomberato martedì scorso a Roma. È stata identificata e riaffidata ai genitori. Oltre a lei è stata identificata anche una maggiorenne, sempre italiana. In totale le forze dell’ordine hanno accertato la presenza di 24 clandestini, di cui 4 accompagnati nei Centri per il rimpatrio. 132 stranieri, tutti uomini, hanno esibito documenti di vario tipo: 7 persone titolari di permesso per asilo politico, 19 con protezione sussidiaria, 42 con permesso per motivi umanitari, 30 richiedenti asilo, 3 con permesso per lavoro, 4 persone che avevano proposto ricorso contro il diniego della protezione internazionale e 3 in attesa di formalizzare la richiesta di asilo.

In altre parole, si andrà avanti con gli sgomberi in tutta Italia. Nessuno verrà risparmiato, stando alle parole dei vicepremier Matteo Salvini che, poi, sempre nel post pubblicato su Facebook, ha scritto:

Basta con degrado, illegalità e permessi umanitari immotivati! Continueremo con gli sgomberi in tutta Italia, seguendo criteri oggettivi.