Un gigantesco blackout ha lasciato al buio metà America Latina, uno scenario apocalittico per milioni di abitanti per quello che può già essere considerato il più grande black out elettrico mai avvenuto.  I paesi più colpiti sono Argentina e Uruguay dove sono state lasciate senza luce 48 milioni di persone. I media locali riferiscono che un problema di rete in Argentina, confermato dalla Compagnia per l’Energia di Cordoba, è all’origine del totale black out, che ha paralizzato anche la rete ferroviaria e gran parte dei trasporti pubblici nelle aree colpite.   Secondo la Bbc anche parti di Brasile e Paraguay sarebbero interessate. Secondo il quotidiano argentino La Nacion, che cita informazioni giunte dalle compagnie elettriche, sarebbe coinvolto anche il Cile.

Dal ministero per l’Energia dell’Argentina fanno sapere che le cause e la portata del problema non sono ancora note e che è stata aperta un’inchiesta.  Il profilo Twitter della compagnia elettrica annuncia che sanno iniziando i processi di standardizzazione e che già in queste ore i primi clienti torneranno ad aver la luce, nel frattempo anche la compagnia che gestisce l’acqua invita a razionalizzarla finché il problema non sarà risolto.

Nei social attraverso gli hashtag del blackout si vedono foto e racconti degli utenti che stanno vivendo queste ore al buio. Sono tantissimi  i disagi dalla mancanza di indicazioni stradali luminose, a ritardi dei mezzi di trasporto: le strutture principali, come gli ospedali, vengono alimentate attraverso gruppi di continuità.