Aggressione ai danni di un giovane gambiano a Piazza Armerina (Enna) così come denunciato dall’associazione “Don Bosco 2000″ su Facebook. Ecco cosa è successo:

Ieri, nel nel giorno della visita del Papa, tre balordi hanno pestato a sangue un nostro migrante. Si tratta di Salife, un giovane gambiano di 21 anni presente nella nostra comunità di Pizza Armerina. Salife è stato aggredito, gli hanno rotto i denti è stato preso a calci e pugni e gli è stato sottratto il cellulare che aveva con lui. Sono subito interventi gli operatori del centro, la mediatrice Edit Onome e la Coordinatrice Samantha Barresi che hanno passato la notte tra il pronto soccorso e la questura per denunziare il fatto alla polizia . Un gesto che purtroppo rispecchia il clima che si respira in Italia contro i migranti diventati l’unico problema del Governo italiano. Dispiace che questo gesto arrivi il giorno della visita del Papa ad opera di alcuni balordi che colpiscono i più deboli. Salife, nonostante sia musulmano, ha una grande stima per Francesco e e la mattina era stato ad accogliere il Santo Padre con gli altri migranti del centro.

E ancora:

Ci sentiamoci un po’ isolati a combattere una battaglia sui diritti umani oggi difficile e complessa. Molti dicono di esserci vicini a parole ma ci sono lontani con i fatti. Tannti rimangono nel silenzio e sembra approvino simili gesti. Prendere posizione pubblica a favore dei migranti fa abbassare il proprio grado di popolarità. Ma noi non ci arrenderemo. Continueremo ad andare avanti e a difendere i nostri ragazzi migranti come Salife, che ormai si trovano spaesati e non riescono più a capire il motivo di tanto odio contro di loro.