Rivoluzione in Francia dove rivolgere apprezzamenti eccessivi e non graditi a una donna in strada verrà considerato reato. E costerà caro. Si tratta di una norma approvata il 31 luglio che entrerà in vigore dall’autunno: come annunciato dal Ministro francese alle Pari opportunità, sono previste multe fino a 750 euro. 

Un provvedimento che si è reso necessario dopo le polemiche relative al caso di una donna che aveva reagito alle molestie in strada. Il Ministro, stanco di questa situazione e desideroso di trovare una soluzione il prima possibile, ha deciso di intervenire sollecitando una norma che punisse coloro che molestano le donne per strada causando in loro ansia e paura. C’è, però, chi ritiene che la legge possa compromettere le (normali) relazioni tra uomini e donne, le nuove conoscenze: secondo molti potrebbe limitare persino il corteggiamento.

Questa la replica del Ministro francese alle Pari opportunità che ha voluto fortemente questa norma e che, dunque, restituisce al mittente ogni polemica:

Questa legge non proibisce affatto la seduzione. La legge dice semplicemente che è vietato creare situazioni degradanti e minacciose per le donne.

Insomma, le donne francesi potranno stare più tranquille. D’ora in poi chi proverà a molestarle rischierà una multa fino a 750 euro.