La nave dell’Ong tedesca Sea Eye, che proprio ieri ha soccorso 64 migranti nel Mar Mediterraneo, si starebbe dirigendo in queste ore verso Lampedusa. Un fatto simile è già accaduto con l’imbarcazione battente bandiera italiana che, alla fine, è sbarcata proprio nell’isola siciliana, nonostante il no del Viminale. Secondo l’Ansa, l’Alan Kurdi – così si chiama la nave dell’Ong tedesca – avrebbe chiesto alle autorità italiane un porto sicuro ma la linea del Governo non cambia. I porti restano chiusi.

Il nostro governo ha scritto al governo tedesco perché si faccia carico del problema e dal Viminale abbiamo diffidato la nave dall’entrare nelle acque italiane.

Queste le parole di Matteo Salvini.

Adesso, però, il tempo sarebbe in peggioramento e il mare sarebbe mosso. 

Altre vite messe a rischio da una Ong straniera, partita da acque libiche in direzione Italia: il nostro governo ha scritto al governo tedesco perché si faccia carico del problema e dal Viminale abbiamo diffidato la nave dall’entrare nelle acque italiane [...] Nave battente bandiera tedesca, Ong tedesca, armatore tedesco e capitano di Amburgo. È intervenuta in acque libiche e chiede un porto sicuro. Bene, vada ad Amburgo.

Il Ministro dell’Interno e vicepremier Salvini non intende fare un passo indietro.