Sarà una foca monaca la nuova mascotte della Capitaneria di porto e Guardia Costiera.

Il mammifero marino è a rischio di estinzione ed è stato scelto per rappresentare la Guardia Costiera, proprio in virtù dell’intensa opera di tutela ambientale del territorio marino e costiero, svolta dall’intero corpo. Per dare il nome alla foca monaca, le Capitanerie di Porto italiane hanno attivato una casella di posta elettronica nella quale inviare le proposte. Il mammifero marino che fino a qualche decennio fa popolava l’intero bacino mediterraneo, oggi è considerato in pericolo d’estinzione critico. L’intera popolazione presente nel mediterraneo non raggiunge le 500 unità ed in Italia gli avvistamenti sono solo sporadici e relativi a singoli individui, non stanziali. Chiunque voglia suggerire un nome per l’animaletto, potrà inviare una mail all’indirizzo: mascotte@guardiacostiera.it entro il 15 dicembre e trovare maggiori informazioni sul sito www.guardiacostiera.it.