Nella corsa italiana verso le olimpiadi invernali 2026 Milano si defila. Il sindaco del capoluogo meneghino Sala infatti ha inviato una lettera al presidente del CONI Malagò ritirando la propria disponibilità ad entrare nella governance dei Giochi Olimpici Invernali 2026 ma rimanendo disponibile a ospitare eventi o gare della competizione e scrive: “Caro Giovanni, con rammarico constato che nella scelta della candidatura per i Giochi del 2026 le ragioni della politica stanno prevalendo su quelle sportive e territoriali. Per spirito di servizio al Paese Milano conferma la sua disponibilità ove richiesto, solo come venue di gare o eventi, in quanto, stante le attuali condizioni, non ritiene praticabile una sua partecipazione alla governance del 2026.”

Solo ieri, 31 luglio, il Coni aveva rilanciato per le Olimpiadi invernali 2026 la candidatura unitaria di Milano, Torino e Cortina. Ma M5s aveva frenato con il sottosegretario Simone Valente: “Capiremo se le Olimpiadi sono una priorità e se ci sono i soldi per farle”.

Nel caso di un’Olimpiade italiana a tre con Torino, Cortina e Milano, Sala precisa le condizioni del capoluogo lombardo: ”Qualora la nostra posizione non sia ritenuta accettabile accoglieremmo di buon grado la decisione del Coni e certamente faremo il tifo per la candidatura italiana”.

Il governatore del Veneto Luca Zaia che sostiene fortemente la partecipazione di Cortina d’Ampezzo a tal proposito dice: “Siamo in linea con la proposta di candidatura unitaria avanzata dal Coni e dal Presidente Malagò. Chiediamo di fare presto e che ci siano precise garanzie per tutti coloro che vogliono essere della partita. Occorre pieno sostegno e unitarietà sul piano organizzativo, ma anche da parte di tutte le aree interessate. La candidatura unitaria deve esserlo anche per quanto riguarda il consenso dei territori. Facciamo velocemente – conclude – perché le Olimpiadi invernali 2026 sono a portata di mano, ma bisogna andare avanti con un progetto serio, forte, ben condiviso e sposato dai territori”. 

I giochi per le Olimpiadi 2026 sono aperti.