Luca Parmitano dalla stazione spaziale internazionale lancia l’allarme sul riscaldamento globale: i deserti avanzano, i ghiacciai si sciolgono. A pochi giorni dalla sua missione spaziale, l’astronauta italiano nel suo collegamento con la terra parla di riscaldamento globale e di come stia cambiando il nostro pianeta.

L’allarme di Parmitano dallo spazio: “Negli ultimi 6 anni ho visto deserti avanzare e ghiacci sciogliersi, spero che le nostre parole possano allarmare davvero verso il nemico numero uno di oggi. I dati dell’Esa ci dicono molto sul riscaldamento globale e da qui l’osservazione umana potrà raccontarlo ulteriormente, per fare sì che chi ha in mano le redini possa fare tutto il possibile, se non per invertire questo trend, per rallentarlo e fermarlo”

Parmitano ha definito il riscaldamento globale il “nemico numero uno” e ha spiegato di aver visto i suoi effetti sulla Terra dallo spazio. Lo spazio pare infatti essere il set perfetto per lanciare l’ennesimo grido di allarme sull’ambiente, come recitavano i cartelli delle marce per il clima di maggio: there is no planet b.

Lʼastronauta poi ha parlato con i giornalisti presenti al collegamento con la Stazione spaziale internazionale spiegando alcuni dei principali esperimenti che effettuerà all’interno della missione Beyond.