Rivoluzione a Poste Italiane dove nel futuro i pacchi verranno consegnati utilizzando droni e veicoli senza conducente. Ad annunciarlo è stato l’amministratore delegato Matteo Del Fante:

Stiamo lavorando a importanti progetti, dove la consegna viene fatta da veicoli che parcheggiano sotto casa del destinatario, lo avvisano con un sms, lui scende, apre con un codice un cassetto del mezzo e ritira il pacco. Crediamo ci sia un futuro importante per le consegne.

E a proposito dei risultati, l’amministratore delegato ha dichiarato:

Poste italiane ha centrato tutti gli obiettivi finanziari delineati per il 2018, a livello di gruppo e in tutti i settori di business, grazie a un’azione più incisiva di efficientamento e una forte crescita dell’utile operativo, trainato da una costante crescita dei ricavi e da una ridotta dipendenza delle plusvalenze.

I ricavi sono in aumento con un utile netto a 1,39 miliardi: la spesa per gli investimenti nel 2018 è stata pari a 538 milioni mentre nel 2019 Poste Italiane prevede un utile di oltre 1 miliardo.

I ricavi netti attesi sono a 11 miliardi e viene confermata la politica dei dividendi, con un aumento del 5% del dividendo per azione rispetto al 2018.

Gli utenti, dunque, restano in attesa dei pacchi consegnati dai droni o dai veicoli senza conducente.