L’ondata di caldo torrido e di afa che avvolge l’Italia in questi giorni non accenna a placarsi. Meteolive ci spiega che oltre al sole cocente e a temperature superiori alla media l’ultimo weekend di luglio sarà caratterizzato anche da tassi di umidità elevati sulle pianure e dall’assenza di vento. Il culmine al nord si raggiungerà nel pomeriggio di sabato e nella giornata di domenica, quando le massime saliranno fino a 38°C.

A questo si aggiunge un alto tasso di umidità soprattutto in Val Padana che porterà la temperatura percepita al picco dei 40°C e che impedirà l’atteso refrigerio notturno, dato che le minime difficilmente scenderanno sotto i 25°C. Per il centro e le Isole le giornate più calde saranno quelle di domenica e lunedì: quest’ultima sarà la giornata più preoccupante al sud, dove sono attesi 41°C nel Foggiano, nel Materano e nella provincia di Caltanissetta.

Un caldo che nel Meridione durerà fino a martedì 30 mentre la situazione al nord dovrebbe cambiare da lunedì: sono attesi temporali lungo le Alpi e nell’alta pianura Padana che potrebbero allentare un po’ la morsa del caldo. Rovesci pomeridiani sono previsti anche sull’Appennino centrale. Da martedì è previsto bel tempo su tutte le regioni ma con aria un po’ meno calda e più ventilata.

Il Ministero della Salute ha diffuso il massimo livello di allerta (allarme rosso) per l’ondata di caldo in arrivo e ha attivato il numero gratuito nazionale “1500” (dalle 8 alle 18 tutti i giorni) che fornirà direttamente ai cittadini informazioni sui bollettini giornalieri dei sistemi di previsione e allarme meteo (attivi in 27 città) e consigli su come difendersi dal caldo. Consigli che restano sempre gli stessi: esporsi il meno possibile alla calura e al sole (specie nelle ore centrali della giornata), bere moltissima acqua, mangiare frutta e verdura e utilizzare con oculatezza di climatizzatori.

photo credit: supersum (off) via photopin cc

Per saperne di più clicca qui