E’ pronto un nuovo peggioramento per il nostro Paese in questo maggio davvero bizzarro.  A confermarlo è il previsore responsabile di MeteoLive.it, Alessio Grosso: “Al nord e su gran parte del centro tra mercoledì pomeriggio e giovedì a tratti pioverà in modo abbondante, qualche rovescio arriverà anche tra Campania e Molise, ma più a sud non cadrà forse nemmeno una goccia e tornerà l’estate anticipata di alcuni giorni fa”.

Sembra in effetti un po’ il leitmotiv di tutta questa primavera, con il nord alle prese con una grande variabilità quasi in stile londinese, il centro a mezza strada, il sud già pronto per la spiaggia (foto by InfoPhoto).

Insomma torna l’Italia divisa tra l’ombrello ed il costume. Grosso cita anche le zone dove i fenomeni potrebbero risultare particolarmente intensi:  “Secondo le nostre elaborazioni, che trovate su MeteoLive.it, saranno l’Appennino ligure, la fascia montana e pedemontana del nord Piemonte e del nord Lombardia, ma anche il basso Trentino, l’alto Veneto, l’alto Friuli e la Venezia Giulia le zone che riceveranno più pioggia”.

Attesi localmente sino a 150-170mm in 72 ore sulla fascia prealpina, una quantità di per sè non eccezionale, ma comunque molto rilevante. Sulle zone pianeggianti la sommatoria degli accumuli andrà diminuendo procedendo verso la bassa pianura, soprattutto tra basso Piemonte e Pavese, che rimarranno parzialmente sottovento rispetto all’impatto delle correnti meridionali sull’Appennino ligure.

Le temperature più alte invece si toccheranno al sud, laddove il vento di Scirocco subirà un ulteriore riscaldamento discendendo dalla catena appenninica, dunque sulla Campania, la Calabria tirrenica e il nord della Sicilia.

E per il week-end? Grosso non ha dubbi: “Nel fine settimana il costume al sud si potrà ancora tenere, ma non farà più molto caldo, al centro si avranno passaggi nuvolosi ma in un contesto soleggiato e in gran parte asciutto, anche al nord non mancherà il sole, ma in un contesto incerto e votato a nuove manifestazioni temporalesche pomeridiane, specie sul settore alpino”.

Un vero miglioramento non interverrà neanche all’inizio della prossima settimana, perchè il flusso instabile da sud-ovest non accennerà ad attenuarsi. In definitiva, soprattutto al nord, bisognerà ancora avere pazienza.

Puoi consultare tutti gli approfondimenti e le previsioni per la tua località su http://meteolive.leonardo.it, dove troverai più di 30 diverse rubriche di qualità e centinaia di migliaia di dati meteo continuamente aggiornati fino a 40 volte al giorno, per offrirti le previsioni meteo più precise e affidabili.