Con l’arrivo delle festività pasquali gli italiani iniziano a programmare le prime gite fuori porta: che siano le classiche scampagnate, oppure escursioni in montagna o ancora picnic sulla spiaggia, godersi il primo tepore primaverile è per molti motivo di rigenerazione totale. Ovviamente, per far sì che avvenga tutto ciò e si possa programmare una gita in compagnia di amici o familiari, occorre avere il favore delle previsioni meteo. Come sarà, dunque, il tempo a Pasqua?

Previsioni meteo Pasqua: aria fresca in arrivo

Stando alle ultime previsioni meteo, nel corso delle festività pasquali il clima potrebbe non essere dei migliori. La stabilità meteorologica che ha caratterizzato l’Italia negli ultimi giorni potrebbe iniziare ad abbandonare il Paese proprio alla vigilia della Pasqua. Ci si aspetta tempo mite almeno fino alla giornata di venerdì 3 aprile e poi, probabilmente un brusco cambiamento a partire dalla giornata di sabato 4 aprile. A causare il mutamento meteorologico soprattutto la discesa di aria fredda da Settentrione.

Se fino a venerdì potremmo beneficiare di temperature che arrivano a toccare i venti gradi – e in alcuni casi anche a superarli -, nelle giornate interessate dalle festività pasquali potremmo assistere a bruschi cali di temperature e a condizioni meteo piuttosto incerte.

Previsioni meteo Pasqua: da sabato 4 a lunedì 6 aprile

Nella giornata di sabato potrebbe esserci un peggioramento rapido e piuttosto intenso al Centro-Nord, con piogge e temporali che potrebbero poi dirigersi verso il centro Italia. Per quanto riguarda il Meridione, invece, il tempo dovrebbe essere ancora stabile e mite. Nelle regioni in cui si assisterà al brusco calo termico, potrebbe presentarsi anche vento piuttosto forte.

Nella giornata di domenica, ossia a Pasqua, il tempo dovrebbe migliorare al Nord, essere piuttosto instabile al Centro-Sud (potrebbero verificarsi anche piogge, temporali e nevicate fino a quote collinari nel Centro Italia).

Infine, nella giornata di lunedì, per la Pasquetta, dovremmo poter assistere ad un netto miglioramento del tempo in tutta Italia, con residui episodi di maltempo soltanto nell’estremo Meridione del Paese anche se il vento forte e il clima rigido saranno presenti su tutta la penisola, facendo registrare temperature al di sotto della media stagionale solitamente registrate in questo periodo dell’anno.