Si è conclusa lo scorso 16 maggio, con le classi II superiori, anche la seconda grande tornata di test invalsi 2013. Per la comprensione di italiano i testi proposti ai ragazzi sono stati: “Giocare con la vita ovvero come ho perso la mia partita con gli scacchi”; “Come vengono utilizzate le vostre donazioni” e “Gioco d’azzardo: Italia prima al mondo”. Per quanto riguarda matematica, invece, si sono trovati a fare i conti con la vendita del motorino, con cornici, batteri, biologi, percentuali, grafici e formule. Ma ciò che fa davvero notizia in questo caso sono state le reazioni dei ragazzi di fronte ai fascicoli incriminati: “non girare la pagina finchè non ti sarà detto di farlo ma Dobby non ha padrone, Dobby è un elfo libero” scrive uno studente su Twitter. “Una giornata inutile, potevo starmene a casa” commenta una studentessa, “27 prove diverse, posti in ordine alfabetico, se respiri ti levano la prova… questi sono pazzi!” gli fa eco un altro studente. I tre giorni di sciopero contro i test Invalsi secondo i Cobas sono stati un successo, giornate sfociate proprio nelle proteste del 16 maggio in molte piazze e scuole e concluse con il boicottaggio definitivo dei test da parte di molti studenti. Le prove del boicottaggio qualcuno le ha postate su Twitter.

Il 14 maggio è stato invece il turno dei quasi 600mila  studenti delle prime medie. Più pacati rispetto ai compagni delle superiori, in due ore e mezza di tempo, hanno fatto i conti con 46 domande di italiano e 30 di matematica. Un’ulteriore mezz’ora è stata poi dedicata al Questionario dello studente. Per quanto riguarda l’italiano si è richiesta loro la comprensione dei brani: «Come sono diventato portiere» e «E tu ci credi al venerdì 13?» corredato da tanto di grafico che indica l’Europa dei superstiziosi: quante persone credono che certi numeri portino fortuna? (in Italia la quota è al 58%). Tra i quesiti di grammatica si chiede di individuare le parole che derivano da un verbo; di trasformare la frase attiva in passiva e di indicare correttamente accenti e apostrofi. C’è anche un esercizio in cui si devono collegare alcune parole con il loro contrario. Per quanto riguarda invece le domande di matematica, molte delle quali a risposta aperta,  erano presenti triangoli isosceli, il gioco della morra cinese e il risultato di una inchiesta sugli animali domestici. Si parla di «Eleonora» che ha svolto indagini sul numero di ore al giorno in cui gli studenti di prima media guardano la tv; si dice che «Mario» torna a casa da scuola a piedi e si chiede di indicare la lunghezza del percorso; e c’è anche una domanda sul calcolo del perimetro di un rettangolo formato da due quadrati congruenti.

Ecco le griglie per la correzione delle prove INVALSI di Italiano e Matematica per la classe 1^ della Scuola Media e 2^ della scuola superiore

Griglia domande aperte Italiano 1^ Scuola Media

Griglia domande aperte Matematica 1^ Scuola Media

Griglia domande aperte Italiano 2^ Scuole Superiori

Griglia domande aperte Matematica 2^ Scuole Superiori