Tutti coloro che beneficeranno del reddito di cittadinanza – ovvero 780 euro al mese erogati su una carta elettronica – dovranno sottoscrivere un patto. Ecco di cosa si tratta:

- Se sei formato, dovrai sottoscrivere il Patto per il Lavoro;

- Se non sei formato, dovrai sottoscrivere il Patto per la Formazione;

- Se non puoi lavorare, dovrai sottoscrivere il Patto per l’Inclusione sociale;

Patto per il Lavoro e per l’Inclusione Sociale: dovrete partecipare a progetti utili alla collettività che verrano predisposti dai comuni. Vi saranno richieste fino a 8 ore di lavoro a settimana.

Norme anti-divano

Il reddito di cittadinanza durerà 18 mesi. Entro i primi 12 mesi si riceverà almeno un’offerta di lavoro: si perderà il diritto al beneficio economico alla terza offerta di lavoro rifiutata. 

La prima offerta di lavoro sarà al massimo a 100 km di distanza, la seconda a 250 km, la terza in tutta Italia. Converrà accettare la prima offerta per evitare di doversi spostare su tutto il territorio nazionale. Le famiglie con disabili non riceveranno proposte oltre i 250 km di distanza dalla propria residenza.

Sanzioni

Chi non parteciperà alle iniziative formative, ai progetti o chi rifiuterà la terza offerta non percepirà più il reddito di cittadinanza. Chi fornirà dati falsi rischierà il carcere (fino a 6 anni).

Agevolazioni

Le aziende che assumeranno un soggetto che percepisce il reddito di cittadinanza avranno sgravi fiscali. Ad esempio: se un giovane viene assunto all’ottavo mese di reddito di cittadinanza, i restanti 10 mesi di beneficio economico erogato dallo Stato andranno direttamente all’azienda che lo ha assunto (in termini di sgravi fiscali).

REDDITO DI CITTADINANZA – COME RICHIEDERLO

REDDITO DI CITTADINANZA – REQUISITI

REDDITO DI CITTADINANZA – PRELIEVO MASSIMO DI 100 EURO

QUOTA 100 – REQUISITI E NOVITA’